Il Progetto

B.E.S.T. – Buone pratiche, scambi di ESperienze e Training per l’intercultura.

Il progetto intende funzionare come uno strumento per lo sviluppo di competenze, la crescita delle relazioni, la sperimentazione di attività che possono facilitare e stimolare la partecipazione e la cittadinanza attiva dei giovani con background migratorio.
A partire dall’istituzione di un network di enti che operano con giovani con background migratorio si intende promuovere la conoscenza delle pratiche di aggregazione giovanile e promozione della partecipazione in Italia e in Europa, lo scambio di esperienze tra 6 regioni d’Italia, l’individuazione delle migliori pratiche da modellizzare e applicare su contesti diversi. La proposta si caratterizza sull’assoluto protagonismo dei giovani destinatari, che saranno formati e tutorati per divenire i portavoce di esperienze di aggregazione ed attivismo in chiave interculturale. Si istituiranno in Campania, Lazio, Piemonte, Emilia Romagna, Veneto,Sicilia,Liguria delle equipe di operatori professionali e pari che potranno narrare le pratiche territoriali ad altri enti in visite di conoscenza e scambio. La modellizzazione delle migliori prassi sarà seguita dal supporto alla replica del modello.

Obiettivi generali

L’obiettivo generale del progetto è la promozione dell’empowerment sociale di giovani con background migratorio, nei termini della partecipazione al dibattito pubblico sulle questioni di policies che li riguardano direttamente e della possibilità di esprimere e portare i propri bisogni e le relative proposte. Ciò per incidere sulla partecipazione e sulla promozione del radicamento nel territorio di appartenenza e su quello nazionale delle componenti più integrate, per arrivare ad innovare e migliorare le pratiche educative per quelle più marginali. In altri termini, il complesso delle attività proposte mira alla costruzione e allo sviluppo nelle componenti giovanili dell’immigrazione in Italia di un’etica della responsabilità, che si realizza nel diritto/dovere di scegliere e agire in modo consapevole e che implica la capacità/impegno a elaborare idee e a promuovere azioni finalizzate al miglioramento continuo del proprio contesto di vita.

Obiettivi specifici

Il progetto intende sviluppare quali obiettivi specifici riferiti ai destinatari finali (giovani con background migratorio ed operatori dei servizi educativi):
– l’acquisizione di una più elevata coscienza civica tra i giovani e la loro partecipazione attiva alla vita della società e l’adesione consapevole a valori condivisi;
– la nascita/implementazione di una rete di collaborazione tra attori del terzo settore che operano in Italia e in Europa per facilitare/promuovere il protagonismo dei ragazzi, rilevando problematiche e sperimentando relative soluzioni;
– lo sviluppo delle competenze relative all’attivismo giovanile interculturale degli educatori/operatori professionali e pari che operano con giovani con background migratorio per migliorare la capacità di coinvolgimento e di promozione del protagonismo dei destinatari nelle politiche di cittadinanza che li riguardano

Risultati attesi

In considerazione degli obiettivi specifici, dalla strategia di progetto che si intende
adottare conseguiranno:
– l’aver promosso nei giovani con background migratorio direttamente coinvolti maggiore partecipazione e capacità di espressione e di indirizzo delle politiche sociali
– l’aver incrementato la presenza costante alle opportunità aggregative e di cittadinanza attiva già presenti sui territori
– la stabilizzazione di una rete operativa di enti che fanno attivismo interculturale in Italia e nei paesi europei interessati
– l’adozione su contesti diversi del modello di intervento estratto dalla migliore pratica individuata
– l’aggiornamento professionale di operatori/educatori/mediatori culturali
– l’aver formato ed attivato figure di operatori pari in grado di promuovere e realizzare attività educative

Abruzzo Valled'Aosta Puglia Basilicata Calabria Campania Emilia-Romagna Friuli-VeneziaGiulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Sardegna Sicilia Trentino-AltoAdige Toscana Umbria Veneto